Quando la tecnologia si indossa : i dispositivi “wearables”

L’uomo si è da molti decenni “vestito” di tecnologia.  Tra i primi dispositivi tecnologici “indossabili” c’è l’occhiale che, fin dal diciottesimo secolo, ha fornito un modo per migliorare le capacità visive. Esistevano poi versioni di cornetti acustici  che si “indossavano” per risolvere, almeno parzialmente, problemi  d’ipoacusia (udito).

il primo apparecchio acustico

il primo apparecchio acustico è considerato un dispositivo indossabile.

Negli ultimi decenni la tecnologia indossabile ha vissuto la maggior evoluzione, arrivando per esempio fino agli smartwatch e agli hololens/google-glasses, gli occhiali per vedere la realtà aumentata. Le ricerche su questo settore della tecnologia sono molteplici, infatti lo staff di ricerca del gruppo Equistasi, hanno progettato un dispositivo indossabile molto piccolo in grado di migliorare la qualità della vita a persone affette da Parkinson, Sclerosi multipla ed Atassia.

 

 

Il biosensore Equistasi ha proprietà antalgiche in grado di potenziare la comunicazione tra il Sistema Nervoso Periferico e il Sistema Nervoso Centrale, ottimizzando i tempi di recupero funzionale e aumentando sensibilmente l’autonomia nel movimento.

per saperne di più; www.equistasi.com14184302_720029628149583_8278507955813133852_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...